Final Girl, slasher con Abigail Breslin

La final girl nel cinema horror è la ragazza che riesce a sopravvivere più a lungo, in alcune occasioni sconfiggendo anche il villain di turno.

Proprio su questo archetipo narrativo del filone il fotografo Tyler Shields decide di costruire il suo primo lavoro dietro la macchina da presa intitolato per l’appunto Final Girl e che vede per protagonista la giovane Abigail Breslin, ex bambina prodigio di Little Miss Sunshine ormai abbonata al genere dopo aver interpretato al fianco di Arnold Schwarzenegger l’atipico epidemic movie Contagious – Epidemia mortale nonché il meno recente cult Benvenuti a Zombieland.

Qui l’attrice interpreta la bella Veronica che, dopo aver assistito alla morte dei genitori quando aveva solo sei anni, è stata addestrata all’arte della guerra dal misterioso William, la cui vita è andata distrutta dopo la morte della moglie, uccisa da uno psicopatico.

Proprio per questo l’uomo ha scelto di rendere la sua giovane allieva, infatuatasi di lui appena divenuta adolescente, un’implacabile vendicatrice di tutte le donne vittime di soprusi e violenze.

Un titolo di genere che ha punti di forza e di debolezza nei suoi ottanta e rotti minuti di visione, introdotti da un interrogatorio in cui il maestro e la futura allieva si trovano faccia a faccia costruendo labilmente il background della vicenda.

Un inizio parzialmente forzato e poco verosimile che riassume, seppur con toni diversi, il rapporto da lì a venire tra l’uomo e la ragazza, sorta di versione bignami di quello avente luogo nel Nikita bessoniano.

Racconto dominato dalla Breslin che, pur dovendo sottostare ai limiti di un personaggio scarsamente caratterizzato, si cala con la giusta intensità fisica ed emotiva nel ruolo dell’angelo vendicatore.

Fonte clicca quì

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *