Li fermano per un controllo stradale e scoprono non solo che sono clandestini ma che oltretutto lavoravano in nero in un cantiere edile. Il titolare è stato denunciato.
Un gruppo di immigrati è stato fermato a bordo di un autocarro Renault 35 quintali durante un normale posto di blocco della polizia stradale di Novara. Gli agenti di una pattuglia ha intercettato il furgone venerdì sera poco dopo le 18, nella zona industriale di San Pietro Mosezzo.

Dai primi accertamenti è però emerso che tre delle quattro persone a bordo erano irregolari di nazionalità peruviana, domiciliate a Novara, e uno di questi risultava avere a carico un decreto di espulsione emesso nell’agosto dell’anno scorso, cui non aveva ottemperato. E mentre i tre, irregolari sul territorio, sono stati accompagnati in questura per gli accertamenti del caso e per la segnalazione all’autorità giudiziaria, per il conducente del furgone, titolare di un’impresa edile novarese, un immigrato residente a Novara e regolare in Italia, è scattata la denuncia. Dalle verifiche effettuate dalla polizia è infatti emerso che l’uomo utilizzava i tre clandestini come manovali in un cantiere edile nei pressi di San Pietro Mosezzo.

fonte clicca quì

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *